Le spiagge d'Ischia

Il mare è da sempre il protagonista della vita ad Ischia, infatti la pesca ha costituito da sempre una delle attività principali degli isolani, a cui, in tempi decisamente più recenti, si è aggiunto il turismo.

Mare significa anche spiagge, e, anche in questo caso, Ischia offre una vasta e attraente scelta.
Partendo per un giro virtuale da Ischia Porto, danno il benvenuto le spiagge di San Pietro, il Lido, la Mandra, Cartaromana e la spiaggia degli Inglesi; seguono i Bagnitielli (poco distante, nella Baia del Castiglione, da scoprire è in ogni caso il suggestivo Parco Termale Castiglione), il Lido di Casamicciola e di Lacco Ameno, la Spiaggia di San Montano nell'omonima Baia (in cui si trova anche il raffinato Parco Termale Negombo), e, a Forio, le Spiagge di Chiaia, Cava dell'Isola e Citara (in quest'ultima sono peraltro ubicati i celebri Giardini Poseidon); proseguendo, si raggiunge una spiaggia fatta invece di pietruzze tonde e levigate, accanto a vasche naturali di calda acqua termale: si tratta della Baia di Sorgeto, nella frazione di Panza, seguita da Sant'Angelo, con le sue spiaggette sull'istmo e i suoi larghi e comodi scogli a ridosso della Penisola La Torre.

A Sant'Angelo sono peraltro presenti anche i rinomati Giardini Termali Aphrodite Apollon. Circumnavigando la Torre, eccoci al cospetto del lungo, magico litorale dei Maronti: oltre 2 km di spiaggia con le famose Fumarole (dalle cui viscere fuoriescono caldi e benefici vapori termali), Cavascura (le antiche terme romane dove poter godere della rigenerazione e del relax delle acque e del fango termali d'Ischia in un ambiente completamente naturale) e, tra stabilimenti balneari e tratti di spiaggia liberi, le Petrelle, al lato opposto di Sant'Angelo, oltre le quali si aprono una serie di selvagge baie raggiungibili solo in barca, che proseguono sino alla Baia di Cartaromana.

Una serie di bellezze naturali, di paesaggi e panorami mai ripetitivi, sempre sorprendenti.